Ultima modifica: 2 maggio 2016

Accoglienza

14 SETTEMBRE 2015: PRONTI VIA!!!

Ed eccoci ancora una volta qui tutti insieme, bambini, genitori, insegnanti, personale ATA e di cucina, Parroco e Sindaco! Perché per noi è così da tanti anni: quando ripartiamo lo facciamo tutti insieme perché è importante far sentire ai nostri alunni che siamo in tanti e tutti uniti intorno a loro, ognuno con i propri ruoli e le proprie specifiche responsabilità. E anche quest’anno non siamo venuti meno alla tradizione ed eravamo forse in 200, fra tutti! Ognuno ha fatto un saluto. Le insegnanti hanno presentato a grandi linee il progetto dell’anno, leggendo la filastrocca seguente, ma senza svelare il contenuto del sacchetto che ogni bambino avrebbe trovato sul banco…

accoglienza 1 accoglienza 2

Apri il sacchetto,

È come un cuore, ogni cosa

È un gesto d’amore.

Ricorda il nome

Di ogni oggetto

Così tutto sarà perfetto.

Tu qui vivrai in armonia

In amicizia e in sintonia

Con tutto ciò che ti circonda,

Anche durante la baraonda.

Perché la scuola

È come un gioco

Che ti fa crescere

A poco a poco.

Sul banco c’è un sacchetto

Con piccoli doni: tante cose importanti !!

Ecco il loro significato …

Una caramelle col buco (sembra un salvagente! )

Per ricordarci che le maestre ci sono vicine e ci aiutano

Una gomma

Per ricordarci che ogni errore si può cancellare e a ogni sbaglio si può rimediare.

Un adesivo

Per ricordarci che gli amici sono importanti e sono sempre uniti insieme.

Un fazzoletto

Per ricordarci di consolare chi è triste.

Un elastico

Per ricordarci che gli amici sanno stare bene insieme.

Il soldino più piccolo un cent

Per ricordarci che anche le cose piccole hanno un valore.

Un batuffolo di cotone

Per ricordarci che la classe è accogliente e noi ci staremo bene!

Un filo d’oro

Per ricordarci la nostra amicizia, un’amicizia ci tiene uniti.

(Chi trova un amico … trova un tesoro).

Ogni bimbo è unico. A noi adulti il compito di custodire il tesoro che ha

nel suo cuore.

Ascoltiamo sempre ciò che ci dirà così gli potremo insegnare l’importanza di saper ascoltare.

Diamogli il tempo di essere bambino, solo così lo aiuteremo a sbocciare, … come un fiore!

accoglienza accoglienza 4
accoglienza 3

La coordinatrice della scuola dell’Infanzia ha aperto i saluti; il Parroco ha augurato buon anno e ha rivolto un cordiale saluto;  il Sindaco ha avuto delle belle parole di augurio e incoraggiamento per tutti, contento di essere parte della comunità che ruota intorno ai suoi piccoli cittadini, nella convinzione che la “Buona Scuola” di cui tanto si parla a Camporosso si tenta di portare avanti da tanti anni con un lavoro costante. Naturalmente, abbiamo aggiunto noi, con tutti i limiti che il lavorare con un “materiale” umano e delicato quali sono i bambini comporta, ma contente che questa cosa si senta al di fuori delle mura della nostra scuola!!

accoglienza 5 accoglienza 7
accoglienza 6 accoglienza 8

E allora… PRONTI VIA! Per quella che sarà un’altra nuova avventura, in più di cento persone, tutti insieme!!!




Link vai su